Register

If this is your first visit, please click the Sign Up now button to begin the process of creating your account so you can begin posting on our forums! The Sign Up process will only take up about a minute of two of your time.

Results 1 to 2 of 2

  1. #1

    Join Date
    Feb 2008
    Location
    Vicenza, ITALY
    Posts
    251
    Gallery
    My Gallery
    Models
    My Models
    Ratings
    My Feedback

    My attempts (which could contain red lights comments).

    - Sito interessante. Costruzione di un radiocomando proporzionale. Serie di Articoli a puntate pubblicati sull'autorevole rivista 'Model Airplane news' nel 1968. http://www.jitterbuzz.com/MAN_1968_09.HTML

    (se gavi' la pennetta Usb ve consiglio de salvarve gli schemi elettrici).

    - Dopo, mi pare interessante la radio senza microprocessore ( o Microcontrollore? Bo*frost) a 7 funzioni di Francis Thobois. Ho come l'impressione che molte radio 'commerciali' siano state piu' o meno copiate dai suoi schemi...

    (mi se copio se perchè son curioso e vojo imparare... in genere a se scominsia sempre cosi'...).

    - Hot! : I re-found this cool link: 7 functions remote control. To fly planes, drive boats or cars: http://www.pm.keirle.com/1_gadgets/encoder/encoder.htm (utilizza solo componenti discreti, quindi come dice l'autore Γ¨ molto affidabile... dovete pero' volare da soli).

    - A bit more simple .. to use with boat or cars: http://www.google.it/imgres?imgurl=h...ch&um=1&itbs=1

    - Another cool, off-topic link: http://vintageradio.me.uk/kits/kitnav.htm

    - Peccato sia morta la zia Anna (very interesting link): http://www.radioteh.nm.ru/ (Circuiti elettronici interessanti per il modellista, che adottano microcontrollori della serie PIC).

    - for the italian viewers: All'inizio, utile farsi questo: http://www.passionescienza.it/index....hema_montaggio

    - Da quel pochissimo che so in merito, quello considerato migliore Γ¨ il programmatore Cod. 1581 di nuova Elettronica. La scheda bus Γ¨ un po' costosa.. ho trovato un link dove ce n'Γ¨ una che volendo si puo' fare da se': http://www.iw0cda.it/VarieHTML/programmatorepic.htm

    (a questo punto... prenderei una scheda millefori e con dei sottili spezzoni di doppino telefonico saldati bene, il risparmio sarebbe considerevole..).

    Errata Corrige (si, insomma.. come dire.. ecco!) : no la scheda presentata dal tipo Γ¨ un 'Optional' aggiuntivo.



    - Ieri ho trovato questo pratico sito, che spiega in termini umani (leggasi poco prolissi) come programmare le Pic ed illustra pure lo schema di un programmatore: http://gianluca82.altervista.org/pic...ammazione.html


    - Qua le idee per iniziare: http://www.best-microcontroller-proj...-projects.html

    - un comando a distanza : http://jap.hu/electronic/codec.html

    - Ecco qua (continuo a pensare che i francesi siano tipi piu' pratici): http://fred.littel.free.fr/electronique.htm
    la radietto proporzionale con Microcontrollore PIC.




    0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 - 0 -0




    Modello che costruiro' per me. (forse).

    - Another 'it could be..' The dimensions are shown in millimeters. Please be sorry for the mistake on the wingtip: the correct measure is 95mm .

    - I got a new idea for the motor mount. Do you remember the motor mount of the first Graupner's TAXI ?

    Look at the particular nΒ° 40 : http://www.koralpe.biz/taxiexplosion.html


    - The airfoils are the following: Eppler 221 on root and Eppler 178 on tip. +0Β° Wing incidende.

    - Non abbiate paura! (soprattutto dopo aver visto la ordinata C !!) . Ore 17.15 ... mi sono accorto.. come dire.. ecco! La sagoma dell'ordinata Γ¨ esatta, ma la dimensione della larghezza Γ¨ quella dell'ordinata B. Scusate. Domani mettero' lo schizzo giusto.

    - comunque, tornando a quello che veramente conta nella vita, stavo pensando che vista anche la particolare geometria dell'ordinata C, risulterebbe piu' semplice realizzare la fusoliera nella versione col motore montato a testa in giu' e lo scarico in basso a sinistra.
    Se riesco a far funzionare lo Scanner un po' alla volta cercero' di 'postare' le ordinate mancanti.

    - Secondo me, a questo punto il discorso potrebbe farsi interessante. Io ho cambiato idea, penso che faro' il modello col motore montato rovesciato, di conseguenza le ordinate che 'piazzero' piu' avanti si riferiranno a tale versione. Nulla vieta, a chi fosse interessato all'altra soluzione, di disegnarsi le ordinate per la versione col motore montato diritto. Io farei cosi': costruirei la fusoliera tutta chiusa superiormente e praticherei l'apertura per il portello di ispiezione dello scarico e del collettore dopo. Dopo si tratterebbe solamente di effettuare un piccolo scasso per il passaggio dello scarico da rifinire con una moletta e di rifinire col tampone le parti interno/laterali della fusoliera e di provvedere all'incollaggio di due traversine di faggio dove andra' poi fissato il portello per l'ispezione.

    - Il fissaggio del motore avviene con le classiche longherine in faggio evaporato , tenute leggermente sporgenti ai lati della fusoliera (per questioni di tenuta). Similmente alla soluzione adottata nel modello del Sig. Malina, (scusate, ma dopo quello del Sig. Violett, mi pare la piu' interessante fonte di idee, per quanto concerne modelli di questo genere..), sopra le longherine, all'interno verra' fissata una semplice struttura a forma di 'C' ricavata da una lastra di Dural spessa circa 3- 4 mm fissata con viti da legno a testa svasata e colla epossidica.

    - Dopo aver disegnato l'ordinata parafiamma, mi accorgo che effettivamente il motore Jett .50 non ci sta. Che fare? Al posto dei fianchetti da 4mm, ho scelto di usare due listelli alti 10mm nella parte superiore al castello motore che si protraggono dal disco dell'elica sino alla parte posteriore delle longherine, che sporgono ai lati della fusoliera. All'interno, nella fusoliera, si rendera' necessario rinforzare la parte sopra e quella sottostante le longherine con balsa da 3 mm e resina epossidica). Alle due listelli di faggio evaporato verranno sovrapposte 2 lastrine di dural dall'ordinata A (di testa, senza attraversarla), sino al disco ogiva compreso.

    - Dietro all'ordinata 'C', che Γ¨ composta da due pezzi incollati fra loro, verranno incollati esternamente rispetto alla sagoma della fusoliera due piccoli blocchetti di balsa, che, opportunamente sagomati, daranno l'idea della parte terminale dei due blocchi cilindri dell'aereo 'Full Size' e soprattutto serviranno a rinforzare la struttura.

    (Pensavo.. come dire.. ecco!!: il problema sara' trovare un aereo da corsa al pilone che monti contemporaneamente un motore a 4 ed uno a 12 cilindri..)...

    - La parte rimuovibile del musetto, puo' esser realizzata in fibra di vetro.
    Ho trovato questo 'tutorial' che mi pare ben fatto: http://www.modelairplanenews.com/blo...-the-easy-way/


    - Stavo pensando ad un utilizzo del mio modello che non fosse strettamente legato alle gare. Potrebbe servire come banco prova volante per motori. (veloce e poco costoso da costruire, supporto motore estremamente robusto). Il tipo di volo dovrebbe essere decisamente prevedibile, dato che i profili i bracci di leva e le superfici portanti sono molto simili a quelle di modelli che si impiegavano nella gare venti anni fa.



    - I timoni sono in legno di balsa pieno da 5mm, sagomati bene. Si potrebbe fare il direzionale in balsa da 4 con incollato un listello di Tiglio sul bordo d'ingresso e poi stendere del tessuto di vetro leggerissimo dove serve. Sul timone orizzontale conviene praticare il solito 'scherzo' delle due estremita' con le fibre disposte longitudinalmente rispetto alla fusoliera per maggior rigidita'.

    - Fra le due longherine uscenti dall'ordinata parafiamma, Γ¨ necessario incollare un listello di Faggio evaporato, per poter montare la semplice struttura a 'C' in Duralluminio o Avional con viti da legno a testa svasata e colla epossidica (devo ancora decider quale, ma penso la solita UhU Plus 300 Kg vada benissimo). Comunque se ne usera' poca, che andra' stesa soprattutto nei fori delle vitine di fissaggio. La parte superiore del musetto Γ¨ costituita da 3 blocchetti di balsa sagomati. Una volta completata la struttura converra' rinforzare il tutto con del tessuto di vetro non proprio leggerissimo che adra' steso bene col Phon sia in cima che dentro il muso.
    Poi grattare il tutto per bene con carta vetrata a grana media.


    Dunque .. per il discorso dei raccordi alari in legno di balsa, fare riferimento all'ormai mitico disegno del 'Miss RJ' dei fratelli malina. Il pianetto (io lo chiamo cosi') dove poggiera' l'ala lo faro' in compensato di betulla da 1,5 mm. Io lo incollerei dopo aver montato e sgrossato i raccordi.



    Per la parte anteriore-mediana del raccordo alare potete servirvi di un grosso listello di balsa preventivamente incurvato su una bacinella d'acqua, (di conseguenza poi per incollarlo al lato della fusoliera dovrete usare del Vinavil) per la parte posteriore di una tavoletta di balsa di congruo spessore. Per carteggiate il tutto, preparatevi dei piccoli tamponi di sezione circolare (ricavati da dei tubi), che verranno usati assieme ad un piccolo tampone del tipo tradizionale e a della carta vetrata di grana grossa.

    La migliore vernice, per finiture quasi speculari: http://www.mecoa.com/acc/paint/index.htm
    a volte si trova su EBay.

    - Per quanto concerne il sistema di fissaggio dell'ala alla fusoliera, ritengo la soluzione migliore sia quella tramite 4 viti in Nylon (senza quindi le due spinette di fissaggio montate nella parte anteriore dell'ala.

    - Per il montaggio della fusoliera, fare riferimento al disegno con riportate le distanze fra le varie ordinate. Per il corretto allineamento di quelle posteriori, prendere come riferimento la linea compresa fra l'ordinata 'c' e la parte finale del modello, visibile nello schizzo della vista laterale.

    - per il montaggio, suggerirei di usare due astine filettate che attraversano le ordinate in due punti ad esse comuni, bloccate con dei dadetti, oppure, piu' semplicemente, due tondini in carbonio , sempre infilati in due fori comuni alle ordinate.
    Questo discorso vale dalla parte posteriore del modello, fino all'ordinata 'c', le restanti ordinate sono allineate dalle due longherine motore.

    -Cosa conviene fare quindi a questo punto? COMINCIARE LA COSTRUZIONE A PARTIRE DAL MUSO. la parte anteriore Γ¨ infatti 'autoallineante' per via dei listelli perimetrali e delle longherine. Per fare cio', bisogna prima ricavarsi la porzione della fiancata compresa fra 'a' e 'c' prendendo le misure dalle ordinate e magari aiutandosi con lo schizzo in scala. ( tener conto dalla parte superiore , in balsa da 3mm e di quella inferiore, in balsa da 4mm).
    - Consigliabile incollare due spezzoni di listello triangolare 8*8mm dietro la ordinata 'B' ai fianchi, incollati con colla epossidica del tipo 5 minuti ed altri due davanti all'ordinata 'C' .


    Ho 'postato' il disegno al naturale del piano di appoggio in Compensato di Betulla da 1,5 (andrebbe bene anche da 2)mm . Purtroppo intero non sono riuscito a digitalizzarlo. Stampare le due parti separatamente e poi incollarle con colla tipo 'Pritt' tenendo conto che la lunghezza complessiva del pezzo deve essere di 405 mm.





    Promemoria
    - Ricordarsi di disegnare i rinforzi centrali al naturale.


    Attached Thumbnails Attached Thumbnails Click image for larger version. 

Name:	Cz79995.jpg 
Views:	6 
Size:	65.5 KB 
ID:	1780893   Click image for larger version. 

Name:	Wu61029.jpg 
Views:	6 
Size:	60.6 KB 
ID:	1780894   Click image for larger version. 

Name:	Xv65498.jpg 
Views:	4 
Size:	99.4 KB 
ID:	1780895   Click image for larger version. 

Name:	Ki20757.jpg 
Views:	5 
Size:	115.3 KB 
ID:	1780896   Click image for larger version. 

Name:	Jg14032.jpg 
Views:	5 
Size:	81.5 KB 
ID:	1780897  

    Click image for larger version. 

Name:	Us54915.jpg 
Views:	4 
Size:	76.0 KB 
ID:	1780898   Click image for larger version. 

Name:	Jh15114.jpg 
Views:	7 
Size:	179.6 KB 
ID:	1780899   Click image for larger version. 

Name:	Lj21621.jpg 
Views:	6 
Size:	57.9 KB 
ID:	1780900   Click image for larger version. 

Name:	Hf98070.jpg 
Views:	4 
Size:	60.8 KB 
ID:	1780901   Click image for larger version. 

Name:	Zx71655.jpg 
Views:	4 
Size:	55.6 KB 
ID:	1780902  


  2. #2

    Join Date
    Feb 2008
    Location
    Vicenza, ITALY
    Posts
    251
    Gallery
    My Gallery
    Models
    My Models
    Ratings
    My Feedback

    RE: My attempts (which could contain red lights comments).

    Free space.


Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •  
All times are GMT -6. The time now is 11:17 AM.

SEO by vBSEO 3.6.1 ©2011, Crawlability, Inc.